Gli MSP e gli strumenti di backup di Windows 10. Insostituibili o intercambiabili?

Postato il Aggiornato il

Windows-10-396x196

Attualmente si parla tanto di Windows 10 e delle sue nuove funzionalità e gli MSP come voi stanno cercando di capire come cambieranno il modello di business, i processi, i servizi offerti e gli introiti.

I backup non fanno eccezione, soprattutto perché gran parte della vostra attenzione è rivolta ai server, nonché alle applicazioni e ai dati che contengono. I vostri clienti potrebbero essere riluttanti ad aggiungere le workstation nella strategia di backup, rendendo quindi interessante la funzionalità “gratuita” di backup e ripristino di Windows 10, la quale potrebbe potenzialmente offrire ai clienti una soluzione per il ripristino delle workstation senza sottoscrivere un servizio.

C’è del valore quindi nella funzionalità di backup di Windows 10 oppure dovreste prendere in considerazione l’inserimento delle workstation nella vostra strategia di DR?

Per scoprire la risposta a questa domanda, parliamo per prima cosa delle funzionalità e degli strumenti di backup di Windows 10 (in ordine discendente per ciò che riguarda l’importanza per gli MSP):

Backup da immagine di sistema – crea un’immagine dell’intero sistema, contenente: sistema operativo, applicazioni, impostazioni e file utente. Il backup di questa immagine può essere salvata su un disco esterno, su più DVD o sulla rete. Affinché questa funzionalità sia utilizzabile, è necessario eseguire delle operazioni, poiché sarà necessario accedere allo strumento di ripristino dell’immagine di sistema attraverso l’opzione di avvio avanzato, che richiede la creazione di un’unità di ripristino basata su USB tramite l’apposita funzionalità. Sebbene il risultato finale giustifichi questa procedura, non si tratta di un percorso semplice.

Backup Windows – si tratta semplicemente della funzionalità di backup e ripristino di Windows 7. Poiché disponete della funzionalità di backup da immagine di sistema, probabilmente la utilizzerete per eseguire il backup di specifici insiemi di file, cartelle e librerie importanti per l’utente del computer.

OneDrive – sebbene sia solitamente considerato un servizio separato, è in realtà integrato in Windows 10 e vale la pena citarlo. OneDrive può essere configurato affinché replichi qualsiasi file nel cloud.

Cronologia file – una funzionalità di Windows 8 che consente di ripristinare i file conservati nelle librerie (nel caso in cui siano stati cancellati) oppure di eseguire un roll back ad una versione precedente.

Sebbene Windows 10 offra un interessante insieme di strumenti e funzionalità, presenta dei punti deboli in termini di protezione dei dati, disaster recovery e continuità.  Per prima cosa, si tratta di risposte decentralizzate e per macchina ai problemi riguardanti i ripristini. In uno scenario isolato del tipo “Ho perso il mio (file/cartella/macchina)” si tratta sicuramente di opzioni eccellenti. In qualsiasi altro tipo di servizio in cui il ripristino richieda la gestione di più di una o due macchine, avrete probabilmente bisogno di una soluzione in grado di eseguire tali ripristini al posto vostro.

Un altro problema è costituito dalla conservazione di tutti i dati di backup della soluzione Windows 10. Già utilizzate una soluzione di tipo cloud o cloud-ibrido che dispone di un certo livello di crittografia per proteggere i server, le applicazioni e i dati d’importanza critica dei clienti. Perché adesso sareste contenti di conservare immagini delle workstation su unità USB in grado di “fuggire”?  E cosa è successo alla gestione centralizzata dei dati di backup? Se i dati collettivi degli utenti sono salvati in più account OneDrive e dovete ripristinare un’intera locazione, potreste non avere accesso a tali informazioni.  Questa situazione non è ideale per un MSP.

In realtà, questi strumenti di backup sono eccezionali per l’utente domestico e per le piccolissime imprese. Gli MSP che offrono più dei soli backup e vogliono ripristinare le attività aziendali dei clienti devono affidarsi a soluzioni in grado di eseguire ripristini in qualsiasi scenario di disastro, raggiungendo al contempo gli obiettivi RTO e RPO, nonché i livelli di servizio concordati.

Mi complimento con Microsoft per essere stata in grado di offrire un insieme di strumenti efficaci, con funzionalità inaspettate. Purtroppo agli MSP non bastano.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...