NON ESSERE LA PROSSIMA VITTIMA DEL RANSOMWARE

Postato il

Il 18% dello spam dell’ultima settimana ha portato con se malware ransomware, una percentuale ben più alta del tradizionale 2% di spam con malware. Segni di una nuova ondata  che utilizza le stesse reti di botnet di precedenti attacchi. Ancora una volta l’oggetto è una fattura con un attachment  in Java Script che se aperto porta alla criptazione dei file associati

snappa-1457890635

Per non essere impreparati vi suggeriamo   il download della

Cyber Security Guide

http://pages.logicnow.com/Cyber-Threat-Guide_Gen-LP.html?utm_campaign=LN_Cyber-Threat-Guide&utm_source=twitter-trumpy&utm_medium=social

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...