Perché lasciare che una mela marcia rovini tutto il dannato mucchio?

Postato il Aggiornato il

pablo (1)Da parecchi mesi ormai cerco di sottolineare l’importanza di considerare la sicurezza informatica come processo e come concetto che superi le barriere della piattaforma, del credo informatico e del dogma cui tutti ciecamente ci affidiamo: “macchè, proprio a me deve capitare?”.

Doveroso fare una premessa: io sono un utente Mac. Anzi, un “Mac user”. Anzi, un fanatico di tutto ciò che ha la mela, dai computer alla Val di Non. Ma grazie a questa malattia che mi ha colpito fin da ragazzino, ho potuto percorrere un cammino che mi ha portato a una consapevolezza: ognuno deve usare lo strumento con il quale si sente più a suo agio, senza considerare chi non ha gli stessi gusti inferiore o meno capace, o meno sveglio. Eeeh si, la mia epifania: combatterò il razzismo informatico.

Ora, c’è solo una cosa che mi ha stregato prima dei computer Apple (no, non quello a cui state pensando): la musica. In particolare la musica rock, poi metal. Era il 1987, ed ero in prima elementare, quando uno dei miei fratelloni mi regalò il primo vinile dei Guns ‘n’ Roses: Appetite for Destruction.

Perché queste due cose sono importanti? Perché un paio di settimane fa, mentre tornavo da uno dei nostri corsi di formazione tecnica, ho capito che Axl Rose aveva già capito tutto: lui aveva capito che in un ambiente multipiattaforma non è la sicurezza del singolo a garantire quella dell’infrastruttura, ma è la visione d’insieme a fare la differenza!

Il ritornello della canzone “Bad Apples, presente nell’album Use your Illusion I recita così:

https://youtu.be/D9cqJfwESV0?t=1m30s

Why let that one bad apple spoil the whole damnbunch!”

Eh si, perché gli utenti mac sono i più grandi untori del mondo. Dall’alto della loro superiorità in termini di performance e stabilità, con la supponenza di chi “io i virus non li prendo, per mac non li fanno” (come se questo fosse vero e fosse perché hanno in mano il miglior computer al mondo, e non semplicemente il meno diffuso fino all’altro giorno) viaggiano incontrollati e incontrollanti per le reti dei nostri clienti senza protezione alcuna, scaricando qualsiasi file, collegando qualsiasi chiavetta USB, aprendo qualsiasi allegato capiti loro a tiro al grido di “questa è libertà, questo è think different!”. Beh no, questo è pensare stupido. Perché tu magari non lo prendi il virus, ma il povero cristiano al quale giri l’email magari si. O il collega al quale passi la chiavetta USB perché ti serve un file. E magari da lui il cryptovirus arriva pure al file server, e la colpa se la becca lui.

Quando si vive in una comunità, in una società, e non si è più lupi solitari da scrivania, la propria sicurezza è subordinata alla sicurezza di tutti, e dipendente dal comportamento di ogni singolo individuo.

Se dovessi consigliare  a un’azienda da dove partire per mettere in sicurezza l’infrastruttura, subito dopo togliere i diritti di amministratore agli utenti che non ne hanno bisogno (altro capitolo da tragicommedia) suggerirei di installare un’antivirus sui Mac. E gestirli centralmente, in qualche modo.

Vogliamo aggiungere due righe da MSP? Se ho qualche cliente che ha nel parco macchine dei mac, non sono forse questi dispositivi che potrei gestire? E quindi ci potrei vendere dei servizi giusto? E quindi potrei farci qualche soldo, o sbaglio?

Per gli MSP scettici e per quelli fanboy:

  • Obiezione Mac-tipo 1: i Mac sono infallibili.

Risposta: allora vendili ‘sti servizi di gestione no? Non ci perderai manco un minuto e farai una gran bella figura!

  • Obiezione Mac-tipo 2: i Mac sono limitati, non ci puoi fare nulla se Apple non te lo permette. Risposta: allora vendili ‘sti servizi di gestione no? Non ci perderai manco un minuto e farai una gran bella figura!

E voi cosa ne pensate? I commenti qui sotto servono a farcelo sapere!

ready 2 logicnow

 

Loris Angeloni

Sales Manager Italia e Malta  LOGICnow

Un pensiero riguardo “Perché lasciare che una mela marcia rovini tutto il dannato mucchio?

    Mac security – c’è bisogno di una sveglia? « ha detto:
    16 settembre 2016 alle 12:21

    […] Perché lasciare che una mela marcia rovini tutto il dannato mucchio? […]

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...