Max Risk Intelligence quantifica i rischi alla sicurezza

Postato il Aggiornato il

dollarcostAll’inizio di quest’anno, LOGICnow ha acquisito iScan Online come parte del proprio sviluppo di una nuova soluzione Max Risk Intelligence (contenuto disponibile solo in inglese).

MAX Risk Intelligence consente ai fornitori di servizi gestiti (MSP) di automatizzare la scansione delle vulnerabilità. Di per sé, ciò non sembrerebbe differente da altre soluzioni precedentemente offerte da un fornitore a provider di soluzioni IT o a MSP.

Tuttavia, dando uno sguardo più approfondito agli obiettivi di MAX Risk Intelligence, diventa chiaro che la soluzione è decisamente necessaria in questi tempi di maggiore attenzione alla sicurezza informatica. Fornisce inoltre una grande opportunità per gli MSP per convincere i loro clienti che gli attacchi informatici sono una minaccia molto reale.

Nell’attuale clima di sicurezza informatica, con attacchi informatici come phishing, download drive-by e malware che colpiscono attività e organizzazioni di tutte le dimensioni, voi, in qualità di partner informatico fidato dei vostri clienti, sarete pienamente consapevoli della minaccia di violazione dei dati queste imprese devono affrontare.

Tuttavia, molti MSP con i quali conferisco, condividono la stessa esasperazione, dovuta al fatto che i clienti non capiscono le minacce. Semplicemente non credono che qualcosa di simile ad un attacco informatico possa accadere a loro (“Chi vuole bersagliarci?”) o, nel caso ciò accadesse, risolverebbero il problema analogamente a qualsiasi altro problema informatico. Non è così?

Questo atteggiamento tiene svegli gli MSP la notte. Perché? Ebbene, quando un cliente effettivamente subisce un attacco informatico e le cose vanno male e noi, in qualità di MSP, in base alla nostra esperienza su una ampia base di mercato, sappiamo che andranno male, a chi si rivolgerà il cliente per cercare aiuto o peggio per sfogare la propria rabbia per non essere stati completamente preparati? Esatto: noi, gli MSP.

Ciò che vedo è che MAX Risk Intelligence è la soluzione che potrebbe semplicemente convincere i clienti degli MSP della reale portata di attacchi informatici. Ancora più importante, potrebbe contribuire a facilitare gli MSP nell’intraprendere misure proattive contro un attacco informatico di successo.

Che cos’è MAX Risk Intelligence?

MAX Risk Intelligence non solo fornisce una soluzione di scansione automatizzata delle vulnerabilità, ma una che va oltre le soluzioni familiari agli MSP. SC Magazine conferisce 5/5 stelle a MAX Risk Intelligence (nota: il contenuto è disponibile solo in lingua inglese).

In parole povere, MAX Risk Intelligence aiuta gli MSP a guidare i clienti nello stabilire le priorità delle strategie di mitigazione delle minacce in base al costo per l’organizzazione.

Rifletteteci un momento. Quando si parla di rischi di sicurezza informatica con i clienti, questi in genere vedono la situazione come se fosse da trattare in modo analogo alla loro assicurazione aziendale: valutare il rischio nel mondo reale in rapporto al costo per la mitigazione e prendere decisioni sulle spese in base a quanto rilevato.

MAX Risk Intelligence vi consentirà di esprimere il rischio informatico in tempo reale in valori monetari aiutando sia voi, sia il cliente, a comprendere il rischio che si corre nel non prendere provvedimenti per mitigare i problemi che avete loro evidenziato.

MAX Risk Intelligence scopre tre tipi di minaccia: dati riservati, vulnerabilità e permessi di accesso. Questi dati sono valutati per calcolare automaticamente un numero di sicurezza per ciascun dispositivo, compresi PC, Mac e dispositivi mobili.

Con le violazioni dei dati e vari problemi di conformità normativa in mente sia per gli MSP, sia per i loro clienti, MAX Risk Intelligence è in grado di fornire un modo pratico per consentire agli MSP di esprimere ai clienti i rischi in termini che possono pienamente comprendere: i valori monetari. Soprattutto, è possibile assicurare dati confidenziali o riservati prima che siano a rischio.

Conclusione

La scansione automatizzata delle vulnerabilità è qualcosa che la vasta maggioranza degli MSP dovrebbe effettuare per i propri clienti; tuttavia, avere ben presenti i pericoli che questi si trovano ad affrontare ed effettivamente persuaderli ad agire in modo da mitigare tali pericoli, sono due cose completamente differenti.

Gli MSP in genere si trovano a perdere il sonno per il fatto che sanno che l’infrastruttura informatica dei loro clienti può essere vulnerabile ad attacchi informatici; tuttavia i clienti non comprendono a fondo il rischio e pertanto non assegnano un budget per mitigare tali rischi.

Con l’acquisizione di iScan Online da parte di LOGICnow e la sua integrazione nella soluzione Max Risk Intelligence, gli MSP non solo possono automatizzare la scansione delle vulnerabilità delle reti dei loro clienti, ma anche esprimere i risultati di questa scansione in termini che i clienti possono veramente comprendere: il denaro.

Un pensiero riguardo “Max Risk Intelligence quantifica i rischi alla sicurezza

    gz ha risposto:
    27 ottobre 2016 alle 12:59

    L’ha ribloggato su giovanni zanasca.

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...